Pagine

Ciao a tutti!
Per prima cosa vi voglio dare il benvenuto nel mio Blog e ringraziarvi di essere passati di qua.
Mi chiamo Moira e ho deciso di aprire questo blog per condividere con voi la mia passione per il make up e di tutto ciò che ha a che fare con esso, ma non solo, qui troverete anche recensioni, idee, consigli e perchè no, anche qualche ricetta!
=)
spero che il vostro soggiorno qui sia piacevole e che facciate una capatina ogni tanto per restare sempre aggiornati!


Per qualsiasi informazione, idea, consiglio, richiesta potete contattarmi al mio indirizzo:

mommitubo@gmail.com


grazie!

lunedì 18 ottobre 2010

Ottobre: Campagna Nastro Rosa


Ciao ragazze, questo è un articolo abbastanza serio, anzi molto direi!
Come sapete Ottobre è il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno. La campagna Nastro Rosa ha lo scopo di sensibilizzare una fetta sempre più ampia di giovani donne
sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella, informando il pubblico femminile anche sugli stili di vita correttamente sani da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare.

Per quanto riguarda la Campagna Nastro Rosa, sono previste delle iniziative che saranno appunto realizzate in tutta Italia nel mese di Ottobre.

-  visite senologiche
Durante il mese di ottobre gli oltre 390 Punti Prevenzione (ambulatori) LILT, la maggior parte dei quali all’interno delle 106 Sezioni Provinciali della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, saranno a disposizione per visite senologiche e controlli clinici strumentali.

-  il calendario di visite ed eventi
Per conoscere giorni e orari di apertura dell’ambulatorio LILT più vicino, in cui effettuare anche esami di diagnosi precoce e controlli, si può chiamare, per informazioni, il numero verde SOS LILT 800-998877 o consultare i siti www.nastrorosa.it o www.lilt.it dove saranno pubblicati anche gli eventi organizzati nelle varie città italiane nel mese di ottobre.
  
  -  monumenti illuminati di rosa in italia e in tutto il mondo
Nel mese di ottobre, l’Italia intera si tingerà di rosa, colore simbolo della lotta contro il tumore al seno. Una luce rosa, infatti, unirà idealmente la nostra Penisola dal Nord al Sud, con tanti monumenti, edifici e statue che resteranno illuminati per una o più notti a testimoniare che, grazie a un’efficace e corretta prevenzione, questa malattia tumorale si può, e si deve, vincere! E come in Italia, anche in tutto il resto del mondo si accenderanno di luce rosa location famosissime e prestigiose, quali l’Empire State Building (New York, USA), le Cascate del Niagara (Ontario, Canada), Opera House (Sidney, Australia), la Torre 101 (Taipei, Taiwan), il Ponte di Nan Pu (Shangai, Cina), la Torre di Tokyo (Tokyo, Giappone), l’Arena di Amsterdam (Amsterdam, Olanda).

- Tatuaggio Nastro Rosa

Presso tutte le profumerie Douglas sarà possibile accedere alla scatoletta di raccolta fondi Lilt e richiedere il nastro rosa da “tatuare” sulla pelle con adesivo trasferibile. E’ richiesta un contributo minimo di 1€ ad esclusivo sostegno LILT.

-  su nastrorosa.it parte l’iniziativa “sorridi in rosa”

La strada della corretta prevenzione non può prescindere dal web. A partire dal 25 settembre p.v. sarà rilanciato il mini portale: www.nastrorosa.it, dove verranno fornite indicazioni specifiche sulla campagna e sulla “prevenzione” del tumore alla mammella.
L’iniziativa “Sorridi in rosa” metterà a disposizione delle donne l’esperienza di Estée Lauder e Clinique nel campo della bellezza: tutte coloro che si iscriveranno al sito www.nastrorosa.it nel mese di ottobre potranno, infatti, scaricare il voucher con cui recarsi presso molti corner Estée Lauder de “La Rinascente” d’Italia e quelli “Coin” di molte città (in ottobre elenco esatto sul sito), per usufruire di una seduta di make up gratuita ad opera di visagisti professionisti, oppure scegliere tra uno dei servizi dei menù di bellezza Estée Lauder e Clinique, come analisi della pelle, scelta del fondotinta perfetto, percorso profumato, eccetera.


-  NASTRI ROSA E GUIDE POCKET DISTRIBUITI GRATUITAMENTE

Inoltre, presso le Profumerie Douglas, i banchi Estée Lauder Companies de La Rinascente e Coin d’Italia si potrà ritirare gratuitamente la Guida Pocket alla prevenzione e l’ormai inconfondibile nastrino rosa, simbolo della Campagna. Il nastro rosa è distribuito gratuitamente anche nelle boutique e nel corner Jo Malone di Milano e Roma, nei saloni Aveda e nelle farmacie che distribuiscono il marchio Darphin in tutta Italia.

-  tanti prodotti di bellezza a sostegno della lilt

Anche quest’anno Estée Lauder Companies supporterà l’attività degli ambulatori della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, contribuendo con il 10% delle vendite del mese di ottobre di alcuni prodotti di bellezza: siero antiage Advanced Night Repair di ESTÉE LAUDER, la crema SUPERDEFENSE SPF 25 di CLINIQUE super idratante anti età, Max LS Face Cream di LAB SERIES, crema antietà per gli uomini.
AVEDA donerà 1 € alla LILT per ogni vendita di Hand Relief, ricca e idratante crema per le mani a base di emollienti vegetali. Anche DARPHIN, marchio cosmetico del Gruppo Estée Lauder Companies, distribuito in 400 farmacie selezionate, donerà il 10% su ogni confezione venduta in ottobre della crema Intral, crema per pelli sensibili. I fondi raccolti serviranno a potenziare l’attività degli ambulatori della LILT, in cui già si effettuano ogni anno oltre 400mila controlli diagnostici. Sostenitori della campagna anche La Mer e Jo Malone.

Vi voglio ricordare, attraverso l'articolo che seguirà, che è un noto marchio di cosmetici che nel 1992 ha dato il via alla Campagna Nastro Rosa:  Estée Lauder.



Estée Lauder Companies e l’Impegno Sociale
Breast Cancer Awareness:
storia del programma a favore della prevenzione
del tumore al seno.

Nel 1989 Evelyn Lauder, membro del Consiglio dei Sovrintendenti presso il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York, condusse una campagna di raccolta fondi che fruttò 17 milioni di dollari, utilizzati poi per costruire ed attrezzare un intero piano dedicato alla cura del tumore al seno. Il Memorial Sloan-Kettering Hospital è l’istituzione privata di maggiori dimensioni esistente al mondo impegnata in questi scopi. Il piano è tuttora chiamato “Centro per il Seno Evelyn Lauder”, in segno di ringraziamento per quanto ricevuto.

Evelyn Lauder ritenne poi necessario dare inizio ad un’altra campagna per favorire la pubblica conoscenza del tumore al seno. Si incontrò con direttori di riviste femminili americane, riuscendo a far dichiarare Ottobre mese ufficiale per la prevenzione del tumore al seno negli Stati Uniti. Uno di questi incontri fu con Alexandra Penney, redattore capo della rivista SELF. Le due donne, insieme, pianificarono la prima iniziativa stampa su scala nazionale per promuovere l’educazione e la conoscenza del tumore al seno, nell’Ottobre 1991.

Evelyn Lauder, dopo quest’opera di divulgazione, introdusse la campagna denominata “Pink Ribbon” (Nastro Rosa) nell’Ottobre del 1992, quando vennero distribuiti 1.500.000 nastri rosa alle donne, grazie alla collaborazione di 12.000 consulenti di bellezza presso 2.500 punti vendita Estée Lauder negli Stati Uniti, dove il Nastro Rosa è oggi sinonimo di prevenzione del tumore al seno.

Nel 1992, ancora la rivista SELF sostenne lo stesso genere di impegno invitando le proprie lettrici presso i punti vendita Estée Lauder per firmare una scheda rosa di petizione. Le petizioni erano rivolte al Presidente degli Stati Uniti e richiedevano un aumento nei finanziamenti per i programmi di ricerca sul tumore al seno. Le oltre 200.000 petizioni firmate furono presentate a Hillary Clinton da Evelyn Lauder e Alexandra Penney nel Maggio 1993.

Il Gruppo Estée Lauder, con le sue divisioni Estée Lauder, Clinique e Prescriptives, nell’ottobre del 1993 avviò una crociata presso le riviste femminili per ottenere il loro sostegno. GLAMOUR, MADEMOISELLE, ALLURE e VOGUE si impegnarono a fornire il proprio supporto, seguendo il ripetuto esempio della rivista SELF.

Il 22 Settembre 1993, il Gruppo Estée Lauder annunciò un altro importante aspetto dell’iniziativa Nastro Rosa: la Fondazione Evelyn Lauder per la Ricerca del Tumore al Seno. Questa Fondazione è un’istituzione senza fini di lucro, garantita dallo Statuto 501 (c) (3) della legge americana, creata da Evelyn Lauder e finalizzata alla raccolta ed alla distribuzione di fondi per sostenere la ricerca sul tumore al seno presso le maggiori Istituzioni mediche.



Un altro programma importante che vede la partecipazione del Gruppo Estée Lauder negli Stati Uniti è “Look Good… Feel Better” (In forma… per sentirsi meglio). Avviato nel 1988 dall’Associazione di Cosmesi, Profumi e Articoli di Bellezza, questo programma mira ad aiutare le donne affette da cancro a coesistere con gli effetti fisici e psicologici della radioterapia e della chemioterapia, attraverso incontri con specialisti per il trucco, durante i quali vengono illustrati makeup e trattamenti per la pelle.
Il Gruppo Estée Lauder ha offerto la propria partecipazione attiva al “Look Good… Feel Better Program” fin dal suo inizio. La signora Evelyn Lauder è membro del Consiglio Nazionale ed è aiutata da volontari, membri della sua stessa azienda. La Società, inoltre, regala prodotti inseriti in borse omaggio che vengono distribuiti alle pazienti al termine degli incontri.
Evelyn Lauder, nel corso dei suoi viaggi intorno al mondo, ha parlato a migliaia di persone sottolineando l’importanza della prevenzione.

Il Gruppo Estée Lauder, grazie anche alla collaborazione dei media, ha lanciato la campagna di maggior rilevanza ed influenza per educare le donne e riuscire a limitare la mortalità del tumore al seno. La signora Lauder sapeva, tuttavia, che molto ancora si doveva fare per rendere le donne consapevoli dei rischi del tumore al seno: sapeva che quante più donne si fossero informate sull’importanza di una diagnosi precoce, tante più vite si sarebbero salvate e che era necessario contribuire alla ricerca per trovare una cura fino al punto di affermare che: “l’impegno Estée Lauder in questo campo cesserà solo quando questa malattia sarà debellata”.

Evelyn Lauder decise così di fondare la Campagna Nastro Rosa, simbolizzata da un nastrino rosa e che ha luogo da allora, in tutto il mondo, in ottobre. Durante questo mese milioni di nastri rosa e di booklet informativi sulla prevenzione vengono distribuiti gratuitamente, grazie alla capillare rete di profumerie e stores di Estée Lauder Companies. Milioni di donne oggi sono più informate, più consapevoli; i mezzi d’informazione hanno contribuito in maniera determinante e ciascuno dei 90 Paesi coinvolti ha interpretato con specificità la Campagna Nastro Rosa, attraverso l’illuminazione in rosa di monumenti e forme diverse di raccolta fondi.

Negli Stati Uniti i proventi della raccolta vengono donati alla Breast Cancer Research Foundation. In Italia alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Per ultimo, ma non in ordine di importanza vi voglio parlare, attraverso questo articolo che segue della LILT   Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. 


La LILT è l’unico Ente Pubblico su base associativa esistente in Italia con la specifica finalità di vincere il cancro.

L’obiettivo principale della LILT è sconfiggere i tumori attraverso la prevenzione primaria, secondaria e terziaria. La Prevenzione, infatti, è considerata da sempre il compito istituzionale prioritario della LILT – così come ben evidenziato dallo stesso pay-off “Prevenire è vivere” – e rappresenta ancora oggi l’arma più efficace nella lotta contro il cancro. Un dato confermato dalla ridotta mortalità e dall’allungamento e miglioramento della qualità della vita del malato oncologico.

Come detto, la LILT si occupa di prevenzione, vediamo nello specifico di che tipo di prevenzione:
Prevenzione primaria: corretta alimentazione, attività fisica ed educazione alla salute attraverso la diffusione di materiale didattico-informativo (campagne di sensibilizzazione, incontri nelle scuole, ecc.), realizzazione di eventi a carattere provinciale e regionale; manifestazioni a carattere nazionale; lotta al tabagismo (percorsi per smettere di fumare, campagne informative, linea verde SOS LILT 800 998877).
Prevenzione secondaria: visite specialistiche ed esami per la diagnosi precoce, con l’obiettivo di identificare lesioni tumorali allo stadio iniziale, aumentando così notevolmente la possibilità di completa guarigione, ricorrendo a cure sempre meno aggressive.
Prevenzione terziaria: riabilitazione fisica, psichica, sociale e occupazionale del malato oncologico. E’ questo un prezioso compito che la LILT è in grado di offrire grazie all’attività delle Sezioni Provinciali, dei punti Prevenzione (ambulatori) e in collaborazione con il Servizio Sanitario Nazionale.
Assistenza domiciliare: preziosa integrazione alle cure ospedaliere, tramite le Sezioni Provinciali LILT, che garantiscono un’assistenza di tipo medico, psicologico, infermieristico e in molti casi anche psico-sociale ed economico. Particolare attenzione verso il malato oncologico, per costruire attorno a lui una rete di solidarietà, di condivisione, di sicurezza e di informazione, per offrirgli la certezza di non essere solo. A tal proposito, la LILT ha contribuito in maniera sostanziale alla redazione e promozione del Manifesto dei Diritti del Malato Oncologico, che tutela il malato e la sua famiglia sia in ambito lavorativo che sociale, prendendosi cura della sua esistenza.

 Mi sembrava una cosa interessante ed utile, mettervi al corrente di questa iniziativa e voglio concludere dicendo una frase di uno spot anni '80 (che però era riferito alle carie ai denti) PREVENIRE E' MEGLIO CHE CURARE ed aggiungo QUANDO CURARE POI NON E' PIU' POSSIBILE.



di seguito tutti i numeri e gli indirizzi utili riguardo questa iniziativa:


Per ulteriori informazioni:
INC- Ufficio Stampa Campagna Nastro Rosa
Barbara Cimino – tel. 06/44160884 - 335/54.45.420
Elena Mastroieni – tel. 06/44160843 – 334/6788706
Ufficio Stampa LILT
Daniela Morigi -  tel. 06/44259722 – 328/4515582
www.nastrorosa.it   www.lilt.it



NB. specifico che le parti in corsivo sono degli estratti presi dal webkit2010 inviatomi dall'ufficio stampa della Campagna Nastro Rosa. 


 

2 commenti:

  1. brava, fai bene a fare propaganda! io ne ho parlato su facebook!
    oggi sono andata a fare la visita e l'eco! :)

    RispondiElimina
  2. brava, io andrò prossimamente, ormai l'età avanze ed i controlli sono assolutamente necessari!
    Brava ad averne parlato anche tu!
    =)

    RispondiElimina